Cittadinanza Onoraria a Nino Di Matteo e Pino Masciari‏

Cittadinanza-MasciariMoVimento 5 Stelle : le mafie ci fanno schifo!

Le mafie, quelle vere, a noi fanno veramente schifo: per questo, quando dei cittadini che hanno lottato contro di esse o che cercano quotidianamente di smascherarle vengono abbandonati dallo Stato, non possiamo che ribellarci e cercare di essere loro vicini, anche concretamente.

Per questo, il gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle Piossasco ha presentato, in occasione del prossimo Consiglio Comunale dell’8 aprile 2015, due mozioni a favore di Pino Masciari e Nino Di Matteo.
Pino Masciari è un imprenditore calabrese che dal 1992 vive sotto minaccia dell’ndrangheta per aver denunciato gli illeciti di cui era stato testimone, dopo aver subito minacce ed estorsioni.
Da molti anni Pino è diventato un testimonial della lotta alle mafie, lavorando con i giovani e le varie associazioni per far comprendere al meglio il valore della legalità.
Per questo suo importante profilo il MoVimento 5 Stelle Piossasco, alla vigilia del ballottaggio 2014, lo aveva individuato come futuro assessore ai lavori pubblici e alla legalità.
Nonostante la grave situazione di Pino Masciari fosse ben chiara al Ministero dell’Interno e nonostante sia stato costretto a trasferirsi in Piemonte con tutta la sua famiglia, dopo circa 18 anni ha visto revocare, da questo ultimo, tutte le forme di protezione in atto, scorta compresa.
Per questo chiediamo che il Consiglio Comunale di Piossasco chieda a gran voce al Presidente della Repubblica e al Ministero il ripristino della scorta. Inoltre crediamo che un simbolo come Pino Masciari debba essere tutelato e portato come esempio a tutti i cittadini italiani e piossaschesi: per questo proponiamo per Pino Masciari la Cittadinanza Onoraria piossaschese.
Nino-di-Matteo
Discorso simile per il PM Nino Di Matteo: anche egli è stato abbandonato dallo Stato nonostante lo stia servendo al meglio nel suo lavoro di magistrato anti-mafia. Per lui infatti, secondo le parole del neo-pentito Vito Galatolo il piano di morte per Nino Di Matteo è già pronto, come il fatto che sia nascosto da qualche parte il tritolo a lui destinato.
Stranamente, nonostante il Ministero dell’Interno abbia deciso di attuare misure di protezione eccezionali, compreso l’utilizzo del Bomb Jammer (dispositivo che blocca le onde radio utilizzate per far detonare le bombe), questo dispositivo non è stato ancora montato sulla jeep blindata di Nino Di Matteo, esponendolo a un gravissimo rischio di attentato.
In virtù di quanto detto, oltre a chiedere di rispettare gli impegni e quindi procedere all’installazione del “Bomb Jammer” proponiamo anche per Nino Di Matteo la Cittadinanza Onoraria Piossaschese per riavvicinare le istituzioni a un cittadino servitore della patria apparentemente abbandonato da essa.
Ci auguriamo, anzi siamo sicuri, di veder approvate queste due proposte, che non hanno colore politico, nel prossimo Consiglio Comunale, vista anche la sensibilità dimostrata dalla Città di Piossasco in altre occasioni.
MoVimento 5 Stelle Piossasco