Archivi categoria: Comunicati stampa

Fondazione Cruto : Anomalie

Il 1 marzo 2017 la giunta comunale di Piossasco ha approvato la delibera numero 29 che va a correggere un presunto errore effettuato in occasione della Festa d’Autunno 2016.
Secondo la delibera in questione il catering organizzato in occasione del “Gran Bollito in Piazza” sarebbe stato richiesto dall’amministrazione comunale e non dalla Fondazione A. Cruto come accaduto negli anni precedenti. Questo perché, sempre secondo la delibera, in virtù della liquidazione della fondazione stessa, avrebbero deciso di non affidargli più l’organizzazione degli eventi.

In realtà ciò non sembra proprio così corretto: infatti nella gestione di una città esiste la necessità di rispettare le decisioni già prese o di modificarle con atti ufficiali.

Esaminando la convenzione tra la Città di Piossasco e la Fondazione A. Cruto si legge chiaramente che l’organizzazione della Festa d’Autunno rientra tra i compiti della Fondazione e non abbiamo nessun altra delibera che cambia le cose se non questa del 1 marzo 2017, approvata a tre mesi dall’evento. Tutto ciò comporterebbe a nostro avviso un falso in atto pubblico.

Ma quali sarebbero gli effetti di questo falso? Come saprete la Fondazione Cruto è stata messa in liquidazione per un disequilibrio contabile di 83.000,00 €, soldi che la Città di Piossasco, tra l’altro, non potrà, per legge, ripianare. A questa cifra si aggiungerebbe anche l’importo di € 5.566,00 per il servizio svolto dal Catering: con questa delibera però, il debito non verrà aumentato, ma sarà pagato, in modo improprio, dall’amministrazione comunale.

In questo modo più che avvantaggiare un fornitore sollevandolo dalla procedura di recupero crediti si va a inficiare la regolare procedura di liquidazione, alla quale dovranno partecipare anche i dipendenti che vantano alcune mensilità e il TFR. Inoltre, così facendo, si salva il CdA della Fondazione Cruto da una possibile azione legale della stessa ditta di Catering.

La Sindaca e la giunta piossaschese perseverano così in questo modo sfacciato di amministrare, forti dell’impossibilità di far annullare la delibera visto che servirebbe un ricorso al TAR dai costi proibitivi (dai 2.000 ai 4.000 €).

Tuttavia, seppur da un punto di vista amministrativo sia di fatto impossibile agire, noi confidiamo nell’azione della Corte dei Corti e della Magistratura, alle quali abbiamo inoltrato i relativi esposti.

Politicamente però non possiamo aspettare le sentenze ma riteniamo sia giunto il momento di proporre una mozione di sfiducia alla Sindaca: stiamo confrontando con le altre forze di minoranza per presentare insieme la mozione come previsto dal Testo unico degli enti locali.

MoVimento 5 Stelle Piossasco

Lettera aperta al Procuratore Capo di Torino

Nella conferenza stampa di Venerdì 20 Gennaio 2017 il capigruppo del MoVimento 5 Stelle di Piossasco, Francesco Colucci ha reso pubblica la lettera inviata al Procuratore Capo  di Torino.

Di seguito il testo e copia della lettera.

Illustrissimo Procuratore Capo di Torino Dott. Armando Spataro, mi rivolgo alla sua persona per renderla edotta di una vicenda che Continua la lettura di Lettera aperta al Procuratore Capo di Torino

Comunicato stampa

Il MoVimento 5 Stelle Piossasco, dal giorno dell’insediamento nel Consiglio Comunale di Piossasco, ha dovuto combattere, oltre al classico ostruzionismo che si riserva a un’opposizione non “amica“, contro un attacco mirato, atto a depotenziarne l’operato e diretto nei confronti del capogruppo, nonché candidato sindaco, Francesco Colucci.
Contro la sua persona, la sua azienda e la sua famiglia, sono state Continua la lettura di Comunicato stampa

Incendio Teknoservice Piossasco

BERTOLA, MAROCCO, M5S PIOSSASCO: AMBIENTE, CASO TECNOSERVICE SERVONO PIU’ CONTROLLI PRESSO GLI IMPIANTI AUTORIZZATI

Le prescrizioni, le leggi ed i limiti sono totalmente inutili in mancanza di adeguati e continui controlli. Per gli impianti con autorizzazione ambientale è quanto mai necessario almeno un controllo all’anno da parte della Città Metropolitana, o Provincia e Arpa. La carenza dei controlli ambientali causa un possibile aggravamento di un evento eccezionale come il grande incendio divampato lo scorso giovedì 25 agosto 2016 presso l’impianto Teknoservice srl di Piossasco, in cui hanno preso fuoco rifiuti ingombranti e plastici. La procura di Torino e i tecnici stanno indagando sulle cause ed eventuali irregolarità dell’impianto. Sembra che non ci siano Continua la lettura di Incendio Teknoservice Piossasco

Disabilità a Piossasco: più di 500 giorni per avere un parcheggio!

Vi raccontiamo le disavventure di due nostri concittadini disabili, che nel tentativo di veder riconoscere un diritto basilare, si sono scontrati con una serie di situazioni inaccettabili.

La prima storia è quella di Carlo, 41 anni, divenuto disabile da circa Continua la lettura di Disabilità a Piossasco: più di 500 giorni per avere un parcheggio!

Piano d’Ambito Periodo 2016-2033: inadeguato e da ritirare

Con delibera n. 587 del 21/12/2015 l’Autorità d’Ambito dell’ATO3 ha proceduto all’adozione del Piano d’Ambito. Abbiamo esaminato i documenti relativi al nuovo piano riscontrando gravi criticità sia nel merito dell’iter, che ha portato alla sua adozione, sia nel merito dei contenuti e delle carenze riscontrate nel documento in oggetto; Pertanto chiediamo ad ATO3 di ritirarlo al fine di rielaborarlo nel rispetto delle prescrizioni di legge e della trasparenza.

La legislazione regionale in vigore stabilisce procedure e tempistiche a cui attenersi per l’approvazione del Piano che, a nostro parere, non sono state rispettate dall’Autorità d’Ambito dell’ATO3, in particolare Continua la lettura di Piano d’Ambito Periodo 2016-2033: inadeguato e da ritirare

Cittadinanza Onoraria a Nino Di Matteo e Pino Masciari‏

Cittadinanza-MasciariMoVimento 5 Stelle : le mafie ci fanno schifo!

Le mafie, quelle vere, a noi fanno veramente schifo: per questo, quando dei cittadini che hanno lottato contro di esse o che cercano quotidianamente di smascherarle vengono abbandonati dallo Stato, non possiamo che ribellarci e cercare di essere loro vicini, anche concretamente. Continua la lettura di Cittadinanza Onoraria a Nino Di Matteo e Pino Masciari‏

Vergogna di Stato: Pino Masciari senza scorta

Strage di Capaci
Strage di Capaci

Dal sito di Pino Masciari:

Lo Stato oggi 27 marzo 2015 ha notificato a Pino Masciari, che ha denunciato il sistema ‘ndranghetista e le sue collusioni, la revoca delle misure di protezione  e di scorta. Proprio quando è accertato che non bisogna vivere in Calabria per essere sotto ritorsione mafiosa, poiché la ‘ndrangheta è ovunque. Detto provvedimento arriva a distanza di mesi da reiterate richieste della famiglia Masciari di dare attuazione agli impegni che lo Stato ha assunto a seguito della sentenza TAR Lazio 604/2009 e della transazione sottoscritta dalla Commissione Centrale del Ministero dell’Interno. Richieste ad oggi inascoltate e rimaste senza esito.

“Vergogna! Lo Stato mi ha abbandonato e mi  punisce. Aspetto che la ‘ndrangheta bussi alla mia porta, perché così sarà; la Sua puntualità è indiscutibile, quando deve presentare il conto”.
Pino Masciari
Pino Masciari
Pino Masciari

 

 Il MoVimento 5 Stelle Piossasco vuole comunicare la massima solidarietà a un “Uomo” che ha messo al primo posto la legalità nella sua vita e per questa scelta è costretto a pagare le conseguenze tutti i giorni senza che lo “stato” abbia il minimo rispetto e cura nei suoi confronti.
 

Chiediamo pertanto al Presidente della Repubblica e al Ministro dell’interno che venga ripristinata al più presto la scorta al testimone di giustizia Pino Masciari.

MoVimento 5 Stelle Piossasco

Comunicato Politico

Comunicato politicoLa Democrazia in Italia vive un momento di difficoltà: ne sono prova varie situazioni, un parlamento che non legifera più ma serve solo ad approvare le scelte del governo, magari a colpi di fiducia; la scelta di rendere non più elettivo il Senato della Repubblica, la trasformazione delle provincie in enti di secondo livello impedendo l’elezione a suffragio universale e infine la volontà di manipolare la legge elettorale al fine di farla assomigliare a quella dei Sindaci. Tutti elementi che per noi comprovano l’erosione della nostra democrazia.
Tale problema si riflette anche sul locale, dove chi si avvicina alla politica è costretto a farne i conti. Conti che ci riguardano da vicino: infatti il MoVimento 5 Stelle Piossasco in questi primi 5 mesi di mandato è stato oggetto di situazioni che ne hanno compromesso in parte la propria attività politica.
Quando un semplice cittadino decide di impegnarsi per il proprio territorio scegliendo magari di far parte di una lista civica o come noi di una forza politica innovativa, di rottura con il passato, sa a cosa va incontro, ma non è mai abbastanza pronto a subirne le conseguenze.
Che ci sia una volontà, un disegno preciso, o che semplicemente si tratti di normalità, di Continua la lettura di Comunicato Politico

Concertino dal balconcino

Concertino dal Balconcino - Piossasco (TO)Il MoVimento 5 Stelle, in virtù dei propri programmi politici europei, nazionali, regionali e locali, è totalmente a favore di qualunque strumento che faciliti l’attività agricola locale, in un ottica di salvaguardia del territorio, di aumento dell’occupazione lavorativa e in generale della creazione di un circolo virtuoso con ricadute dirette sulla comunità Continua la lettura di Concertino dal balconcino