Archivi categoria: Referendum

Sia fatta la volontà popolare

Costituzione Italiana – Art.1 – “La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione“.

Domenica 4 Dicembre 2016 quasi 32 milioni di elettori (68,48%) Italiani hanno espresso la propria volontà.

C’è stata una mobilitazione di massa per esercitare i  nostri sacrosanti e inviolabili diritti: infatti 19.025.275 cittadini (corrispondente al 60%) hanno deciso che Continua la lettura di Sia fatta la volontà popolare

#IodicoNo – Tutti gli appuntamenti

Il 4 dicembre 2016 si avvicina e sempre più è necessario amplificare i nostri sforzi per cercare di informare e convincere quanti più cittadini a votare No al prossimo referendum.

Per questo, gli attivisti del MoVimento 5 Stelle Piossasco hanno organizzato diversi appuntamenti per poter incontrare i cittadini.

Vi aspettiamo ai nostri banchetti informativi e Continua la lettura di #IodicoNo – Tutti gli appuntamenti

Nomina Scrutatori per il Referendum del 4 dicembre 2016

Nell’ultima commissione elettorale è stato deciso che per nominare gli scrutatori in occasione della prossima consultazione referendaria del 4 dicembre 2016 verrà data priorità ai cittadini che, già iscritti all’albo degli scrutatori, sono inoccupati, disoccupati o studenti.

Per poter concorrere è necessario presentare domanda compilando il seguente modulo (clicca qui) e consegnarlo presso l’ufficio Protocollo in via Ferrari 21.

Come già spiegato nel precedente articolo, coloro che Continua la lettura di Nomina Scrutatori per il Referendum del 4 dicembre 2016

Iscrizione all’albo degli scrutatori e dei presidenti di seggio

In occasione delle consultazioni elettorali i cittadini possono prestare servizio all’interno dei seggi elettorali per garantirne il funzionamento, come Presidente di Seggio, Segretario o Scrutatore.

Mentre la figura del Segretario è di nomina diretta da parte del Presidente del Seggio, le altre due figure vengono scelte, con diverse modalità, dalle istituzioni: pertanto, per poter essere selezionati, occorre Continua la lettura di Iscrizione all’albo degli scrutatori e dei presidenti di seggio

Raccolta firme referendum sociali, riforma costituzionale e italicum

AGGIORNAMENTO: il banchetto per la raccolta firme di sabato 11 giugno è annullato. Rimangono a disposizione tutti gli altri appuntamenti.

Il MoVimento 5 Stelle appoggia e sostiene la raccolta firme promossa dai comitati del territorio per consentire ai cittadini di esprimersi, tramite referendum, sull’abrogazione delle Continua la lettura di Raccolta firme referendum sociali, riforma costituzionale e italicum

Serata Informativa Referendum Trivelle

Il MoVimento 5 Stelle comunica a tutti i cittadini piossaschesi che parteciperemo alla serata sul referendum del 17 aprile 2016 dove interverrà un esponente del “comitato SI per fermare le trivelle” che si terrà lunedì 11 aprile alle ore 21 presso la sala Coop.

trivelle2

Aderiremo in veste di cittadini (quindi senza presenza politica) per dire SI al nostro mare, alla nostra salute e al nostro patrimonio ambientale messo in pericolo da queste inutili trivelle.

Saremo lieti di vedervi numerosi a questo evento informativo.

Cambia energia
Cambia energia

Continua la lettura di Serata Informativa Referendum Trivelle

#Fuoridall’€uro

FuoriDallEuroDemocrazia partecipativa significa far scegliere ai cittadini quale cammino intraprendere dalle piccole alle grandi questioni. Per questo riteniamo sia stato un gravissimo errore che la scelta di entrare nel sistema Euro sia stata fatta all’interno dei palazzi lontani dagli italiani.

Il referendum consultivo per decidere se rimanere o uscire dall’euro si può fare. Per poterlo indire è necessario approvare una legge costituzionale “ad hoc” come già avvenuto nel 1989 quando si richiese agli italiani se volevano dare o meno facoltà costituente all’Unione Europea:
Il referendum consultivo del 1989 in Italia si è tenuto il 18 giugno 1989, contestualmente alle elezioni europee del 1989, per sentire il parere popolare sul conferimento o meno di un mandato costituente al Parlamento europeo eletto nella stessa occasione. Poiché la Costituzione della Repubblica Italiana prevede solo due tipi di referendum, quello abrogativo e quello confermativo per quel che riguarda la procedura di revisione costituzionale, per poter indire un referendum consultivo si è dovuto procedere approvando ad hoc la legge costituzionale 3 aprile 1989.” da Wikipedia

La legge costituzionale per indire il referendum viene ora presentata agli italiani sotto forma di Continua la lettura di #Fuoridall’€uro